Qualche ora a Mainz

Durante il nostro soggiorno a Francoforte sul Meno – per la fiera della musica – ci tenevo a visitare anche qualche cittadina tedesca più piccola e caratteristica. Il giorno del nostro ritorno in Italia quindi, prima di andare in aeroporto, abbiamo preso un treno che ci ha portati dritti a Mainz.

mainblog2

Mainz, che in italiano è Magonza, è una splendida cittadina a sinistra del fiume Reno ed è anche la capitale della Renania – Palatinato.

Ci ha accolti una meravigliosa giornata di sole che ci ha fatto godere ancora di più delle tante bellezze che la città può offrire. Dalla stazione abbiamo fatto una lunga camminata arrivando fino in centro. Essendo ora di pranzo ci siamo seduti all’aperto in un Thai Express poco lontano dal Duomo riempendoci la pancia con qualcosa di diverso da bratwurst, currywurst e patate che nei giorni precedenti avevano avuto l’esclusiva.

mainzblog5

Dopo pranzo ci siamo avviati verso il Duomo e ci siamo ritrovati immersi in una piazza animata quel giorno da un mercato vivace e da una frotta di persone ognuna delle quali aveva in mano il suo bicchiere di vino bianco.

Abbiamo poi capito di essere immersi nel mercato cittadino, il Mainzer Wochenmarkt il quale si svolge tre volte a settimana all’ombra del Mainzer Döm.

mainzblog

Il Wochenmarkt è caratterizzato da bancarelle coloratissime che espongono esclusivamente cibo – frutta, verdura, miele, formaggi, salumi e chi più ne ha più ne metta – e fiori. Essendo aprile, piena primavera, passeggiare per le bancarelle è stata una favolosa esperienza sensoriale.

Il Duomo che troneggia su tutta la piazza è maestoso e bellissimo; in stile romanico, è dedicato ai santi Martino di Tours e Stefano ed è senza dubbio l’edificio più importante di tutta Mainz.

mainblog3

Proseguendo verso il Museo Gutenberg la folla di persone non ha accennato mai a diradarsi e quindi è stato chiaro che il sabato è il giorno libero per i tedeschi i quali amano ritrovarsi all’aperto per mangiare insieme, ascoltare la buona musica dei vari artisti di strada sparsi un po’ ovunque e fare quattro chiacchiere.

Devo essere sincera: l’aria distesa e felice che si poteva respirare qui mi ha ritemprata. Sembrava di essere in un piccolo paese delle fiabe in cui i colori dei fiori che riempiono le aiuole sparse ovunque, il tintinnare dei bicchieri di vino, i bambini che giocano tra loro senza mai essere molesti, la melodia di un violoncello in un angolo della piazza, ti riempiono di fiducia nell’umanità.

Abbiamo quindi visitato il Museo Gutenberg, una tappa obbligatoria perché se c’è qualcosa per cui Mainz è conosciuta in tutto il mondo è certamente il fatto di aver dato i natali a Johannes Gutenberg. Il museo ha sede nel Palazzo Zum Römischen Kaiser ed ospita una delle 48 Bibbie in edizione completa ancora in circolazione. L’ingresso, ad oggi, costa 5 €. Sicuramente essere a Mainz e non fermarsi qui è un vero peccato. Stiamo parlando dell’invenzione della stampa a caratteri mobili, una delle invenzioni più rivoluzionarie della storia del mondo!

Come cantano il poeta Gringoire e Frollo il diabolico sacerdote nel musical Notre Dame de Paris:

Si dice che Gutenberg cambia il modo di capire, con le presse a Norimberga sta cambiando l’avvenire. Sulla carta poesie, tesi, satire, eresie. L’aria nuova farà nuovo chi la vivrà. Ogni piccola cosa ucciderà le grandi, il libro ucciderà altari e cattedrali. La stampa imprimerà la morte sulla pietra, la Bibbia sulla Chiesa e l’uomo sopra Dio. E questo uccide quello.

mainzblog4

Usciti dal museo e scattate le foto di rito in giro per Mainz, ci siamo avviati verso la stazione per andare in aeroporto e tornare a casa.

mainzblog3

mainzblog6

Non posso che consigliarvi di visitare questa splendida cittadina almeno per una giornata se non potete fare di più. Passeggiare per le sue strade è un’esperienza davvero piacevole.

Siete mai stati a Mainz? Ci andreste? Si è capito che mi è piaciuta molto?

Ciao amici, a presto!

Lu

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...